IN MEMORIA DI CAMILLERI – G.G. –

IN MEMORIA DI CAMILLERI – G.G –
Da un po’ di tempo, il tempio laico ha bisogno di identificare delle persone – personaggi pubblici – da porre sui loro altari sguarniti e, in particolare, di avere dei “maestri”, al cui sapere conformare le menti. La santificazione laica inizia già ai primi sintomi di una possibile dipartita. E’ accaduto al Camilleri, Dio l’abbia in gloria, scrittore, padre del commissario Montalbano, di cui negli anni è stata trasmessa una serie di fiction. Del Camilleri si sono osannate le qualità e lo si è indicato come “maestro di vita”, in particolare per aver cantato e decantato la Sicilia.
Fino dalla rappresentazione delle prime fiction del commissario Montalbano, mi ero posto una domanda: “In quale Sicilia, il Camilleri aveva collocato il suo Montalbano?”
Perché la domanda?
Perché, secondo me, nella Sicilia descritta dal Camilleri mancano tanti aspetti del clima culturale millenario della Sicilia. E’ come se il Camilleri, da buon ateo, avesse filtrato, de-composto, de-codificato la millenaria cultura cristiana della Sicilia.
Gli elementi cristiani della Sicilia nelle fiction, supervisionate dallo stesso Camilleri, non ci sono, sono stati cancellati, o volutamente taciuti.
Gli attori si muovono in un’atmosfera rarefatta di una Sicilia, in cui i valori cristiani sono stati sospesi.
Da “maestro”, il Camilleri ha de-costruito la cultura sicula, e si è creato una sua ipotetica Sicilia, in cui nessun dio ha mai approdato.

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136 - 3482628125
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.