IL PERMESSO DI ESSERE PADRE E DI ESSERE MADRE – G.G. –

IL PERMESSO DI ESSERE PADRE E DI ESSERE MADRE – G.G. –
Uno dei permessi fondamentali è quello che i genitori si diano reciprocamente il permesso di fare i genitori: abbiano, innanzitutto, presente che non si nasce genitori, ma si diventa giorno per giorno; che i ruoli sono differenziati, interdipendenti e complementari; che darsi il permesso di essere padre e di essere madre non è un problema biologico ma fondamentalmente psicologico.
Alla base vi sta l’accettazione amorosa delle diversità, la ricerca della complementarietà, la conferma quotidiana di una genitorialità da gestire nelle differenti situazioni di crescita dei figli.
Se vogliamo parafrasare con semplicità questo darsi il permesso di essere padre o di essere madre, troviamo che il padre, per esistere come tale, deve esserci, essere presente alla moglie come marito e ai figli come padre, assumersi le sue responsabilità.
Come padre prova delle sensazioni e dei sentimenti, che sono suoi e che deve poter esprimere e, quindi, sentire che il coniuge glieli riconosce. Questo gli permette di entrare in intimità sia con i propri sentimenti, che con quelli del coniuge e dei figli, e agire di conseguenza, sentendo che anche come padre ha dei successi educativi nella complementarietà coniugale.
Ciò vale altrettanto per la donna/madre, che deve avere e darsi il permesso di fare la madre con i suoi differenti ruoli. Lei pure esiste come madre e ha bisogno che le venga riconosciuto di provare sensazioni, sentimenti e di avere pensieri, che sono solo suoi. E’ La madre e, come tale, si sente e si comporta, e gli si attribuiscono le sue responsabilità.
In questo senso i due genitori si danno il permesso di essere genitori, differenziati, complementari, come madre natura chiede e i processi educativi reclamano, senza confusione di funzioni e di ruoli.

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136 - 3482628125
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.