Il diritto al piacere sessuale – Gilberto Gobbi –

Il diritto al piacere sessuale – Gilberto Gobbi –

 Con l’evolversi della società moderna e contemporanea, con una sempre maggiore conoscenza della fisiologia sessuale, e sotto l’influenza della  rivoluzione sessuale, si è diffusa una concezione “ludica” della sessualità, definita anche come il più salutare degli sport da prati­care.

Che la sessualità abbia una dimensione “ludica” è un dato in­contestabile. Da quando, però, tale aspetto è stato divulgato ed esaltato con ogni mezzo, vi è pure stata l’assolutizzazione della dimensione lu­dica, che ha favorito l’uso genitale della sessualità a scapito della  unione d’amore e della dimensione procreativa.

Come si comprende si scade nel regno del “non-valore”, in quanto l’aspetto ludico può degenerare in strumentalizzazione della persona: l’uso ludico del sesso fa emergere  possibili forme diverse di strumentalizzazione. Va ricordato che ogni riduzione della sessualità ad una delle sue varie dimensioni, nega la sessualità stessa.

Certamente il gioco in sé è un “valore”, ma a certe condizioni, tra cui è sempre fondamentale il rispetto profondo della propria e dell’altrui persona. Molto spesso, invece, la sessualità come gioco è un di­simpegno e solo un fatto di ricerca genitale di piacere, in cui do­mina non la relazione, ma il solipsismo, l’egocentrismo  (chiusura della persone in se stessa), la ricerca del piacere per il proprio piacere, lo scaricamento delle tensioni e la sedazione momentanea delle pulsioni.

Si afferma che l’esperienza, anche quella sessuale, ha da essere gratuita e gratificante, per cui come Homo ludens, l’uomo ha da vivere questo aspetto della sua vita in modo profondamente giocoso. Su questa linea Alex Comfort ha scritto che “il sesso è il più importante e salutare sport della specie umana”.

Ancora una volta, questa pro­spettiva ludica, che è di per sé un valore, diviene una dimensione riduttiva, assolutizzata come  unica, trasformata in non-valore a servizio del piacere narcisistico.

Di conseguenza all’esagerata diffidenza e al rigorismo del pas­sato, nell’ambito della sessualità si diffonde un’etica del godimento e del piacere sessuale come diritto primario della persona, di ogni persona, spo­sato o no. Ciò  apre un nuovo orizzonte del piacere, quello le­gato al sesso, come area felice e come liberazione della vita umana dalle restrizioni e dalle nevrosi connesse alle chiusure di fronte alle pulsioni e ai blocchi psicoaffettivi, creati dai condizionamenti di un’educazione restrittiva e repressiva. Il gioco sessuale assume così la funzione di liberare le pulsioni.

Vi sono. infatti, teorie sessuologiche che presentano la sessualità solo come una pulsione, che necessita di essere espletata e liberata da ogni impe­dimento sia individuale che sociale. Le tensioni pulsionali, essendo in costante relazione con la sensibilità, sono complici dei desideri, condi­zionano i vissuti e spingono la persona al compimento della pas­sione corporea. Occorre liberare il soggetto dalle forze interiori, dalle ansie, dalle tensioni psicofisiche e proiettarlo a viversi nella sua completezza psicofisica. Ne consegue che il piacere sessuale, se è un’istanza interiore e come tale è pure un diritto,  va realizzato e  nessuna struttura sociale, religiosa o educativa può impedire tale attuazione all’uomo, che ricerca la libertà e la felicità.

Questa concezione permea gli atteggiamenti, modifica i com­portamenti, plasma le coscienze, e incide nel determinare i nuovi canoni dell’etica sessuale. Un sesso libero non ha etica.

 

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...