Secolarizzazione e sessualità – Gilberto Gobbi

Secolarizzazione e sessualità – Gilberto Gobbi – 

Siamo in piena secolarizzazione, come netto distacco della realtà umana, della vita dell’uomo e dei popoli da Dio.  Il suo momento culmine lo troviamo nell’acquisizione da parte dell’uomo del senso vivissimo della sua autonomia da tutte le realtà, che lo interessano. Ciò comporta il distacco dal legame con il sacro e quindi dalla dipendenza, anche solo del pensiero, da Dio.

In questa appropriazione dell’autonomia, vi è la scoperta della auto-responsabilità: l’uomo si sente responsabile di fronte alla storia e alla costru­zione del suo mondo. Ne consegue l’esaltazione di tre caratteristiche della soggettività umana, che, mentre differenziano l’uomo dagli altri es­seri, nel contempo ne fanno l’essere superiore e onnipotente. Sono: l’autosufficienza, l’autosupponenza, l’autoreferen­zialità.

L’autosufficienza è l’atteggiamento di chi basta a se stesso e non ha bisogno di nessun altro, che gli sia superiore. Se, inizialmente, ciò è uno sganciamento da ogni realtà più grande e l’acquisizione delle proprie possibilità, con il tempo porta all’esaltazione dell’individuo (individualismo) e quindi anche alla negazione di aver bisogno delle altre persone. Ne consegue il di-sconoscimento della stessa intrinseca realtà dell’uomo, cioè della sua interdipen­denza e inter­soggettività. E’ la negazione della socialità dell’uomo.

L’autosupponenza è consequenziale, in quanto l’uomo con la sua presuntuosa arroganza dà per scontata la sua onnipotenza e chiude il cerchio con l’autosufficienza: l’uomo diviene misura di se stesso e criterio primo e ultimo (alfa e oméga) di valutazione del bene e del male.

L’onnipotenza esalta l’uomo e le sue caratteristiche sino alla completa desacralizzazione, che comporta non solo la scissione dal sacro, ma anche la negazione del sacro e la dichiarazione della la morte di Dio.

Entro tale concezione antropologica riduttiva, si colloca la nuova visione della sessualità. Innanzitutto vi è la negazione del legame della sessualità con il sa­cro, quindi l’appropriazione di essa per un uso al servizio e in fun­zione dell’uomo. Il sesso va spiegato e attuato al di fuori del rap­porto con Dio, in quanto il suo reale significato non è religioso, ma antropologico, cioè, entro i limiti del senso e del significato che gli dà ogni l’uomo, che è autoreferenziale. E’ lui, ciascun uomo, che dà storicamente il senso e il significato alle cose e, quindi, anche alla sessualità.

Il sesso è una realtà dell’uomo, che se ne serve per realizzare se stesso, al di fuori di qualunque comandamento di Dio e di qua­lunque interferenza religioso-ecclesiastica. La Chiesa come lo Stato non ha alcuna ragione di intromettersi in un affare che di per sé è di stretta competenza del singolo.

In questo senso, la contemporanea radicale affermazione dell’uomo si pone come totale rifiuto del trascendente e nel contempo come estrema erotizzazione della vita. Anzi, l’erotismo viene presentato con  una particolare funzione, quella di  liberare dalle regressioni sessuali e dalle nevrosi, che condizionano la li­bera scelta dell’uomo nell’agire e nell’assunzione di responsa­bilità.

Da ciò emerge un particolare non trascurabile, che va evidenziato, cioè che l’autonomia dell’uomo nell’ambito della sessualità è posta al servi­zio del singolo, dei suoi meccanismi, pulsioni  e processi, e non tanto della specie umana. Si comprende, allora, come il controllo delle na­scite, con vari metodi e mezzi, ponga l’uomo, ogni singolo, al centro di sé, della propria autonomia decisionale e solo marginalmente responsabile del futuro della specie.

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...