Variazioni sul padre – 12 – Accettare – G.G. –

Variazioni sul padre – 12 – Accettare – G.G. –  Lei 44 e lui 63 anni, si sono sposati civilmente da tre, quando era imminente la nascita di Andrea e occorreva “dargli una famiglia”. Lui proviene da un divorzio da pa­recchi anni. Dal primo matrimonio è nato un figlio, ora sposato e padre di un bambino di tre anni.

Vengono inviati in consulenza psicologica dal giudice, a cui lei ha fatto istanza di separazione, che lui non vuole perché, dopo il primo fallimento matrimoniale, non si sente di affron­tarne un altro e vi sono i presupposti per continuare a vivere assieme. E’ preoccupato per Andrea, che non vuole che cresca senza padre.

Per anni si erano frequentati condividendo molti spazi della vita, ciascuno con un proprio appartamento. La con­vivenza, iniziata con l’attesa di Andrea, era sfociata nel matrimonio ed erano iniziati i problemi relazionali e le incomprensioni. Lei non accettava l’interessamento di lui per il figlio e il nipote, il tempo che passava con loro, l’aiuto economico, che secondo lei elargiva di nascosto.  Per lui era suo figlio, che aveva molto sofferto per la sepa­razione e a cui era stato sempre ac­canto: si riteneva un buon padre, non gli aveva fatto mancare nulla e in modo particolare assicura che aveva cercato di con­dividere con il figlio le varie fasi dello sviluppo. Era contento e orgo­glioso di come il figlio era cresciuto. Ciò poteva essere una garanzia che altrettanto stava facendo e avrebbe fatto per Andrea.

Non vi è stato nulla da fare: la non accettazione della sto­ria del partner, la gelosia per suo figlio, problemi irrisolti nella relazione, l’aver raggiunto l’obiettivo della mater­nità, da lei molto desiderata e da lui inizialmente non ac­cettata – un figlio ce l’aveva già – l’avevano confermata nella richiesta di sepa­razione. Per lei non sarebbe stato mai un buon padre per An­drea.

Ci fu la separazione e ora lei gli concede di vedere il fi­glio, in base a quanto disposto dal giudice, ma secondo criteri e tempi suoi, rendendogli praticamente difficile stare con Andrea… (G.G. Il padre non è perfetto)

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...