Variazioni sul padre – 9 – Massimo –

radiciVariazioni sul padre – 9 – Massimo –  (Pubblicato in Il padre non è perfetto) – Gilberto Gobbi – Massimo ha 25 anni, ha difficoltà nel mangiare e passa le giornate in casa o a correre nei percorsi della salute. Da anni non riesce a rimanere in un posto di lavoro per più di due o tre mesi. Vive con la mamma, che 12 anni fa si è se­parata dal marito, si è trasferita in città e lavora come domestica. Ha un fratello maggiore di tredici anni, spo­sato, che di tanti in tanto vede, con cui è stato in conflitto.

Aveva fin da piccolo assistito a liti continue, a insulti, a conflitti interminabili. La separazione dei suoi avvenne all’inizio dell’adolescenza e fu vissuta da lui come una malattia. Da sempre si era messo tra i due genitori perché andassero d’accordo. Era un’idea fissa, l’obiettivo della sua vita da raggiungere a tutti i costi. Però con la deci­sione definitiva della madre di separarsi dovette sottoporsi all’intervento dei servizi sociali ed egli si ammalò, assunse su di sé il malessere e la malattia della coppia.

La separazione avvenne ed egli fu affidato alla madre. Il padre sparì dalla sua vita e per anni, nelle sue peregrina­zioni da psicologi e psichiatri, continuò a cercare suo pa­dre, da cui si era sentito rifiutato e abbandonato.

Dopo anni di indigenza, ristabilitosi solo parzialmente, andò a cercalo, ma trovò un uomo incattivito, insensibile alle sue richieste di affetto e di accettazione, che affer­mava di non aver bisogno di lui.

Ora, nell’ultima telefonata, il padre gli comunicò che sa­rebbe andato all’estero e che vi sarebbe rimasto per sem­pre.

Massimo commenta: “L’ho perso per sempre…Come po­trò star bene senza di lui? Mi ero ancora una volta illuso che mi capisce;  gli voglio bene. Lui non sa che farsene del mio bene”.

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...