Cristiani e atei davanti alla paura – 2 –

foto5Cristiani e atei davanti alla paura – 2 – Oggi ci sembra di essere in un momento “apocalittico” della storia: molti vivono la percezione impotente di sentirsi “alla fine” di se stessi, del mondo, della civiltà. Se un cristiano ripercorre la storia plurisecolare della sua fede, incontra a più riprese quelle domande che circoscrivono il dramma presente. Dagli stessi interrogativi erano già scosse le prime comunità cristiane, stremate da persecuzioni feroci, sotto Nerone e Domiziano. Con sgomento vedevano “Babilonia la grande”, cioè Roma persecutrice dei cristiani, come una “donna ebbra del sangue dei santi e dei martirii di Gesù” (Ap. 17,6). Il libro dell’Apocalisse risponde al disorientamento problematico dei cristiani con una profonda teoria della teologia della storia: la “bestia” sanguinaria, pur con tutta la sua ostentazione di potenza e di forze demoniache, sarà distrutta; la vittoria finale, nonostante momentanei successi, sarà del bene e dei giusti, inseriti nel libro della vita, tenuto saldamente in mano da Colui che detiene i sigilli della vita e della morte, del tempo e della storia. In linea con questa comprensione della storia, Tertulliano poteva constatare che ” il sangue dei martiri è seme di nuovi cristiani”.

Questa chiave di lettura della storia attraversa tutto il divenire del cristianesimo ed è anche la chiave che svela  gli enigmi del presente. all’origine del fenomeno cristiano c’è un fatto incontestabile: un uomo, Gesù di Nazaret, innocente, pacifico, povero, benefattore degli umili, amico degli oppressi, dei deboli e dei marginati, è stato condannato con sentenza ingiusta alla morte di croce. Agli occhi dei suoi crocifissori  la sua morte è apparsa vittoria definitiva, un successo incontrastato su un uomo scomodo, messo a tacere per sempre! Ma rigettato dagli uomini, Dio ha resuscitato Gesù dai morti, per non morire più; lo ha costituito Signore dei vivi e dei morti, giudice dei buoni e dei cattivi. Tutto il contenuto specifico della fede cristiana, che annuncia al mondo un vangelo di salvezza, di liberazione e di speranza, poggia sulla realtà storica e “intrastoria” della morte e risurrezione di Gesù Cristo. (Continuerà).

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Cammino, Pubblicazioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...