Il problema dell’onnipotenza del bambino

Come risolvere il problema? – Conducendo il bambino ad accettare una diminuzione di onnipotenza fondando le basi della sua autonomia nell’accettare la dipendenza dai genitori, nell’avere, rispetto ad essi un ruolo subordinato. Questo momento si caratterizza con un ritorno alla dipendenza detta “satellizzazione”: la stima di sé e il proprio valore sono fondati sull’accettazione di persone-valore (i genitori), sulle regole che danno, sulla approvazione che ne deriva se accolte ed eseguite. Tutto ciò avviene in un contesto di accettazione del bambino per sé stesso, indipendentemente dalle sue capacità. Se l’accettazione è autentica il bambino accetta se stesso, impara a integrare gli insuccessi e manterrà un livello di aspirazione realistico per tutto il resto della vita. L’amore comprensivo e una giusta valorizzazione da parte dei genitori, con l’uso di una equilibrata dinamica di approvazione/disapprovazione, sono condizioni essenziali perché lo sviluppo del legame e della separazione sia normale.

Domanda: e per l’onnipotenza degli adulti che cosa si deve fare?

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136 - 3482628125
Questa voce è stata pubblicata in Cammino, Educazione, Pubblicazioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.