Movimenti interiori di blocco o di crescita psicologica – G.G.

Movimenti interiori di blocco o di crescita psicologica – G.G.

 Abbiamo scritto che la persona è fatta per giungere alla sua pienezza e che  vi sono tre movimenti interiori che dominano le varie logiche: 1) il movimento della logica del piacere; 2) quello della logica della realtà, 3) e il movimento della logica del valore. Sinteticamente cerchiamo di dare qualche chiarimento su ciascuno dei tre.

1)   Il movimento della logica del piacere – La logica del piacere è la dimensione della spontaneità, del “tutto e subito”, della sensibilità, delle reazioni emotive, mal sopporta qualsiasi contrarietà, non tollera limitazioni, inibizioni, sacrifici. Diciamo che ci troviamo di fronte alla “logica pre-umana”. La persona è esposta facilmente all’agitazione, al turbamento, ai sensi di colpa, a perturbazioni e paure, a fughe e ed evasioni dalla responsabilità. Siamo all’inizio della vita dell’uomo, che ha da canalizzarsi per vivere  altre dimensioni. Alla nascita le potenzialità sono presenti, ma nelle fasi successive devono svilupparsi e crescere verso la vita piena.

Una persona, all’inizio del suo cammino, agisce sotto il controllo di questa logica, sarà  dominata da movimenti spontanei, captativi, libertari e anarchici, dal pensiero del suo stadio fantastico e immaginativo. Alla base vi è una scarsa solidità personale. A cause di carenze, di ritardi di sviluppo, di mancanza di pienezza, non è in grado di godere della vera gioia e della vera libertà, ma ha ancora bisogno di riempire l’essere di qualcosa di importante che non c’è. La sua sarà una perenne ricerca, satura di insoddisfazione.

2 – Il secondo movimento interiore è dominato dalla logica della realtà – Con la crescita e la maturità la persona tende a controllare le esigenze dell’istinto e del piacere, che rapporta al reale e al possibile. Ciò significa fare i conti con la situazione, per cui i desideri sono collegati con le conseguenze previste e i risultati di una decisione. E’ il dominio della razionalità, della volontà e di un certo pragmatismo realistico. E’ una logica che tollera le frustrazioni, i sacrifici, le limitazioni, però per un breve periodo di tempo, se il tutto non è motivato profondamente. La logica della realtà cerca strategie, furbizie, anche diplomazia per attingere le soddisfazioni momentaneamente impedite. Anche in questo caso si evidenziano le carenze,  i ritardi e la mancanza di pienezza, di solidità. Ad ogni modo, è una tappa fondamentale per il cammino di maturità.

3 – Movimento interiore dominato dalla logica del valore – La maturità della persona comporta che essa abbia cura di sé, viva l’ascolto profondo dei bisogni emergenti, cerchi il confronto costante con la realtà e gli altri, rifletta sulla possibilità di soddisfare e scelga i mezzi più convenienti che permettano di vivere serenamente. E’ una persona che rallegra la vita a chi l’avvicina e prende decisioni che rispettano la totalità del suo essere, la complessa armonia, e realizza il progetto di vita anche se ciò comporta dei sacrifici per se stessa. Le decisioni non sono lasciate né agli impulsi e alla sensibilità né alla razionalità, ma si affidano e coniugano ai “valori”, che sono al di sopra degli istinti e , dei bisogni e delle esigenze della realtà. Il valore diviene la misura di tutto, e serva a discernere ciò che è buono da ciò che è dannoso oggettivamente, per sé e per gli altri. Ciò comporta l’acquisizione di una saggezza di vita senza regressioni.

Annotazioni

Il primo dei tre movimenti è il più  povero perché soggetto alla logica del piacere e dell’istinto che mira spontaneamente alla ricerca di sé, al ripiegamento su se stesso, alla soddisfazione di sé. Porta all’individualismo e all’isolamento dell’essere. Vi è la ricerca della gratificazione immediata, l’incapacità di saper attendere ed eventualmente incammina verso la nevrosi. Vi è il predominio di atteggiamenti infantili.

La logica della realtà è di per sé costruttiva, ma insufficiente a creare armonia, perché genera tensione, rigidità, contrasto, lotta per il potere, là dove la realtà viene letta con i criteri del possesso, della competizione, dell’avere. Questa logica può essere soggetta a schemi interpretativi, che fanno coincidere la realtà con ciò che di essa si pensa. Spesso crea un arroccamento ideologico, settario, fanatico. Il tutto in nome dell’efficienza e dell’efficacia.

Il movimento dominato dalla logica del valore porta il soggetto verso una qualità di vita superiore. Ciò che la persona scegli e decide è in accordo con la coscienza globale. Anche i momento più dolorosi, onerosi e impegnativi sono segnati da una certa tranquillità e da una visione valoriale della vita.

Nella vita quotidiana le tre logiche sono presenti come aspetti della personalità, in un cammino in cui la logica del piacere e quella della realtà confluiscono nel movimento della logica del valore e da essa vengono ridimensionate per la pienezza dell’essere.

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Articoli, Educazione, Pubblicazioni, terapia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...