Il re, il papero e il nano – Favola di Lorenzo Gobbi

Da settembre 2012

presso l’Associazione Il passero bianco

e nelle migliori librerie di Verona

una favola per grandi e piccini

Una favola in versi di Lorenzo Gobbi

illustrata da Stefania Scalone

48 pp.

cm 27,8×21

Euro 9.90 (i.i.)

Cammina cammina, è sera e mattina,

piano pianino a cercare un bambino,

cammina per valli, per monti e città

cammina che il bimbo lo si troverà!

Han tanto cercato ma nulla si sa,

la strada, la casa non è questa qua:

dov’è quel bambino nessuno lo sa!

E poi, si sa bene, il Re l’ha promesso:

se fosse una bimba va bene lo stesso!

Il Papero è triste, col Nano ne ha viste

già tante di strade, di case e città!

Il Re li consola: “Coraggio, partiamo!

Vedrete che noi, prima o poi, lo troviamo!”

E allora cammina, cammina e cammina,

cammina e cammina, è già sera e mattina,

cammina per valli per monti e città

cammina che il bimbo lo si troverà.

Il Papero lesto aveva in un cesto due rose e una palla.

Ascoltala che è bella!

Il Re camminava, ma senza la fretta,

il Papero andava con passo deciso,

ma il Nano fissava il sovrano nel viso.

Disse il Nano:

Insomma, Maestà,

ma il bimbo, ma dove, ma dove sarà?

Io sono triste, già troppe ne ho viste

case e città: cercare il bambino

già più non mi va.

Mentre il Nano stava parlando, però, saliva nel cielo un arcobaleno stupendo.

Il Papero si rivolse al Re e disse:

Mbè? Ma cos’è?

Rispose il Re:

Mio Paperetto,

se solo se un po’ ti volessi sforzare

come un sapiente sapresti parlare!

Riprese il Papero:

Vabbè! Mbè? Ma cos’è?

Nell’aria, l’arcobaleno era sempre più bello.

Lo sanno tutti cos’è!

Quest’arco a colori nel cielo sereno

è il segno stupendo dell’arcobaleno.

Non sa ripararti dai raggi del sole,

né farti da scudo, né dirti parole,

ma guida i tuoi passi con fare sicuro

là dov’è bello e felice il futuro.

Lo sanno gli storni, lo sanno i gabbiani,

lo dicon le rondini e i pellicani:

se in cielo la strada tu devi trovare

un arcobaleno dovrai aspettare.

E poi con un battito d’ali sincero

salire pian piano, salire davvero,

seguire i colori lassù fino in cima

e poi giù tornare, ma non come prima:

dall’altro versante dovrai scivolare

e lungo i colori a terra tornare.

* * *

…e tante altre avventure

per il Re, il Papero e il Nano:

nel bosco incantato con il Fante di cuori,

a cena con il Re degli Gnomi e le Fate,

una partita a calcio

con i Pupazzi di neve…

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni, Recensioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...