Sicurezza di base e stima di sé

Sicurezza di base e stima di sé – Gilberto Gobbi

I comportamenti dei genitori, la loro relazionalità, il loro atteggia­mento di fronte alla vita di tutti i giorni, il modo di reagire ai figli, sono i fattori, che determinano il clima psicoaffettivo, in cui i figli costrui­scono la loro sicurezza di base e la stima di sé, e in cui hanno il permesso di esistere con la loro individualità.

Il termine permesso non deve creare confusione. Non è un permesso scritto quello che i membri della famiglia si danno, ma un com­plesso di segnali affettivi, cognitivi e relazionali, che vengono percepiti come con­ferma o disconferma di ciascuno e che costituiscono le norme non scritte del nucleo familiare.

Lo schema successivo sintetizza i permessi e le ingiunzioni, che vengono operate dagli adulti tra di loro e nei confronti dei figli; il tutto, all’interno di un complesso di modalità relazionali ed affettive, di cui spesso non ci si rende conto. 

                       Elenco dei Permessi e ingiunzioni

PERMESSI                                             INGIUNZIONI 

   di esistere                                         non esistere

   di provare senzazioni                        non provare senzazioni

   di provare sentimenti                        non provare sentimenti

   di pensare                                         non pensare

   di entrare  in intimità                       non entrare in intimità

   di essere se stessi                              non essere se stessi

   di essere della propria età                 non crescere / non essere

                                                             un bambino/ un ragazzo

   di avere successo                              non riuscire 

Logicamente più la famiglia vive una situazione sana più il clima psicoaffettivo favorirà lo sviluppo della personalità sulla linea dei per­messi, per la formazione della sicurezza di base e della fiducia di sé, elementi determinanti per affrontare con positività le problematiche della vita.

Il comportamento affettivo-relazionale dei genitori può avere moda­lità diverse, a seconda della loro sicurezza e dell’orientamento, centri­peto o centrifugo, che viene vissuto.

 

                        Il comportamento affettivo dei genitori

            1                              2                            3                              4

  Molto emotivo,         espressivo, un         controllato e            distaccato,  

  esagerato, dram-       po’ impulsivo          piuttosto tran-         freddo

  matico                      ricco di senti-          quillo, riservato       indifferente

                                  mento

             !                                       !             !                                   ! 

 forma educativa                    forma educativa                    forma educativa

         labile                                   stabile                                inefficace

 

 

 I due ultimi schemi andrebbero analizzati  profondamente. E’ un compito che lascio alle coppie e ai genitori, che avranno l’avventura di leggere queste brevi righe. Mi auguro che trovino utile per vivere con pienezza la propria coniugalità e genitorialità.

 

Annunci

Informazioni su gilgobbi

Psicologo-Psicoterapeuta-Sessuologo clinico Lavora a Verona, nel suo studio Kairòs di Viale Palladio, n. 10 Tel. 0458101136
Questa voce è stata pubblicata in Pubblicazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...